coppia

Mi stai escludendo a poco a poco dalla tua vita ma io ti sto lasciando fare senza opporre – più – resistenza. Di chi sarà la colpa alla fine?

L’arrocco del riccio, 21 luglio 2019

Annunci

Delirio parte undici – Per la serie: seghe mentali assolutamente gratuite.

uomo di carta
Come si fa se si ama una persona che per qualche motivo non si può avere?
E non importa quale sia il motivo, badate bene. Magari ama un’altra persona, magari vive dall’altro capo del mondo e non c’è verso di cambiare le cose, magari non c’è più. Davvero, il motivo non conta, ma immaginate di amare una persona e di non poterla avere. Né ora né in futuro. È tutto un discorso ipotetico, un modo come un altro per farsi qualche sega mentale gratuita, tutto qui. Magari tu sei donna e a lui piace tuo fratello, insomma, il motivo potrebbe essere proprio uno qualsiasi.
Torniamo a noi: cosa si fa in questo caso? Perché a voler esser completamente corretti con se stessi e con gli altri, non si dovrebbe stare più con nessun altro, no?
Lo so che la risposta corretta è questa, ma per una volta voglio cercare di non pensare solo a ciò che sarebbe “giusto”, alla teoria. Voglio pensare anche alla pratica: sarei disposta a passare tutta la vita da sola? Se sì, perché? Solo perché so che sarebbe la cosa giusta e voglio scansarmi i sensi di colpa?
Se no, perché? Perché sono una brutta persona? E come farei coi sensi di colpa poi? Perché non si può stare con qualcuno sapendo di amare un altro.
Insomma, perché tutti questi pensieri? Perché passo molto tempo in pullman, e a qualcosa devo pur pensare. Poi ascolto uno stralcio di una conversazione altrui e inizio ad arrovellarmi il cervello.
L’arrocco del riccio, 2 giugno 2013